Doveva essere una mattinata tranquilla: alle 10.30 in sede di Facoltà, la Val si fa timbrare un contratto, poi si passa in Via Bensa a chiedere informazioni sull’ Erasmus, infine si corre a casa della Val a farmi nuovamente le ciocche rosa.
MAI sottovalutare i meccanismi burocratici delle Università, MAI fare questo errore.

10.45 io e la Val entriamo allo Sportello degli Studenti, per altro saltando senza accorgene la fila, dove la Dot.ssa Cardelli ci dice di rivolgerci a un altro ufficio al piano superiore.
10.50 da questo ufficio ci mandano in Amministrazione, nella porta di fronte.
10.53 entriamo in Amministrazione dove una donnina simpatica ci fa accomodare, ci da tutti i moduli necessari e risponde con gentilezza ( incredibile!) alle nostre domande.
La Val ha, però, la malaugurata idea di non voler attendere fino a settembre per lavorare e di chiedere, perciò, se non ci fosse modo per anticipare la cosa. La gentilissima segretaria si prodiga in mille telefonate, sostenendo il diritto di scelta della Val e il suo parere contrario al fatto di far lavorare gli studenti, pagandoli una miseria ( 150 ore per 1200 euro ). Chiama, così, il Preside di Facoltà che, però, è appena andato in Via Bensa e non si quando ritornerà.
11.15 usciamo dall’ Amministrazione e torniamo allo Sportello degli Studenti. Un paio di settimane prima, infatti, alla mia domanda su come farmi certificare alcuni crediti mi aveva detto di rivolgermi li. Faccio la mia breve coda entro e chi risponde alla mia domanda ? Di nuovo lei!!! Dicendomi, per altro, di parlarne con la professoressa di francese. Ma io dico, è stupida o cosa ? non poteva dirmelo l’altra volta ? O forse dovevo per forza andare fino in sede per farmi dare la risposta SEMPRE da lei.
11.30 cominciamo a vagare per la sede, alla ricerca di qualche bacheca o qualcosa di interessante, tanto dobbiamo aspettare Pino.
Per prima cosa, finiamo in una cmaera segreta, chiusa come una cassaforte e tutta dipinta di rosso O.o, poi ci perdiamo tra gli innumerevoli corridoio e le migliaia di scale. Giuro, un labirinto è meno complesso. Intanto professori più o meno conosciuti appaiono e scompaiono dietro ad inquietanti angoli o colonne. Non faccio in tempo a dire < Guarda, c’è Bracco! > che lui è già scomparso in una via senza uscita.
Stanche e perplesse ci sediamo a riflettere davanti al pimpo *_* tanto dobbiamo aspettare Pino che , proprio in quel momento,  torna e scompare in un ascensore apparso quasi per miracolo, senza lasciarmi il tempo di scoprire che faccia abbia.
12.10 torniamo in Amministrazione, ma la gentile segretaria non c’è più. Ci sediamo li di fronte ( dove c’è anche la presidenza ) e guardiamo il primo episodio di Buffy in DVD in inglese ( che così è anche didattico ).
12.30 torna la segretaria, ma Pino è in riunione, Ci tocca aspettare ancora li fuori. La mia attenzione viene, così, catturata da una porticina piccina picciò in mezzo ad altre due porte enormi. Prima della fine della mattina riesco, comunque, a scoprire che è una specie di magazzino con delle scale misteriose O.o
13.00 di Pino nemmeno l’ombra, è però apparso il responsabile del progetto nell’area di Savona il quale ci dice di tornare dopo Pasqua. Olè!!!
Girovaghiamo ancora un pò negli inquietanti corridoio finchè non raggiungiamo l’uscita.
Tra l’altro, al piano dello Sportello degli Studenti diluviava, mentre ai piani inferiori c’era il sole O.o

Annunci

7 pensieri su “

  1. decisamente un resoconto fantastico…per non essere sfigurata dallla tua descrizione eviterò di farla anch’io sul mio blog :P…cmq a parte i piani andati a monte è stata un’avventura per i labirinti di formazione…non mi sfuggi i capelli rosa te li faccio appena ti Bracco…ma quanto sono simpa!

  2. “Tra l’altro, al piano dello Sportello degli Studenti diluviava, mentre ai piani inferiori c’era il sole O.o”

    Continuate a sbagliare strada, siete incredibili! Ogni santa volta riuscite a finire a Hogwarts invece che in corso Podestà!!!

    😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...