Il duello

 
Il duello

…e invece no, è qualcosa.
E’ qualcosa che sta dentro le mie scarpe.
Sono ventitrè formiche rosse che mi camminano sulle gambe.
E’ la testa di mio padre.
Sono le ragazze che ti scopi.
Sono le ragazze che ti guardano per strada
e pensano che tu sia un imbecille.
Le ragazze che ti guardano le scarpe
e vedono che hai i tacchi consumati.
Sono due cinturini
una lampada
una donna che dorme
quattro bicchieri di vino
uno due tre quattro
bicchieri di vino.
La gamba addormentata di una donna
alta due metri.

Charles Bukowsky

E terminò così lo spettacolo visto a teatro con la Geme ” Il duello” , la vita e le ossessioni di Bukowsky con, in sottofondo, le musiche di Frank Zappa. Spettacolo incredibile, allucinante, un pò perplimente, ma sublime.  si, mi è piaciuto davvero molto.
Peccato per il tipo seduto accanto a me che continuava a leggere i messaggi sul cellulare e a illuminare mezza sala, idem per la tizia seduta un paio di file più in là che scattava foto in continuazione. Ma è educazione questa ?

Annunci

Un pensiero su “Il duello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...