Diritto di voto

Direi che per stasera ci sta un post che mi renderà "impopolare". Premetto che l’idea mi è venuta oggi pomeriggio e siccome i pensieri e le ire si sono sbolliti, non avrà il tono che immaginavo dovesse avere, comunque…

Oggi ho preso in mano la tessera elettorale e mi è caduto l’occhio sui vari timbri che c’erano. In tre anni che ho diritto di voto l’ho già esercitato cinque volte ( se fossi nata un giorno prima sarebbero sei ). Ora, di questi cinque voti due erano elezioni, gli altri tre referendum.
Lo so che siamo in democrazia e che è cosa buona e giusta che chiedano a noi, umili cittadini, di esprimere il nostro parere attraverso i referendum ( lasciamo da parte le elezioni politiche, regionali, europee.. ). Lo so che se così non fosse ci incazzeremmo non poco e io sarei, sicuramente, la prima a scendere in piazza a protestare.
Ma, comunque, mi pare se ne stia abusando un pò troppo.
Non parlo di quest’ultimo referendum ( che comunque mi ha vista molto, ma molto contraria ), ma che senso ha utilizzare uno strumento così utile per le prime cose che gli passano per la testa ? ( per esempio il referendum regionale sulle scuole private o quello che era ).
In questo modo si rischia di banalizzarlo e di rendere la popolazione meno consapevole dell’ importanza che il referendum ha sempre avuto nella storia del nostro paese.

Ecco mi sono parecchio incasinata, ma direi che i concetti, anche se espressi malamente, ci sono tutti.

Annunci

Un pensiero su “Diritto di voto

  1. Invece non è così impopolare: molti pensano che più referendum ci sono meglio sia per il Paese.
    Non è esattamente così: l’Italia è in testa ai paesi dove si fanno più referendum e spesso, troppo spesso, per faccende sulle quali più che il consenso totale e popolare servirebbe semplicemente un’efficacie consultazione parlamentare.
    Il problema, per me, risiede proprio nello svuotamento totale di senso che negli ultimi decenni la politica Italiana ha subito da ogni parte, diventando così tanto di immagine da non essere capace di prendersi le sue responsabilità.
    Un Governo che indice molti referendum finisce appunto per svuotare il significato stesso di quest'”arma” e dimostra una sola cosa: debolezza.

    Caso strano non hanno avuto dubbi sui soldi destinati a tv digitale terrestre, alla depenalizzazione del falso in bilancio (“finanza creativa”, roba da pazzi!), ai miliardi di Euro per le opere pubbliche di discutibile utilità e moltisisme altre cose.
    Così come non siamo stati interpellati circa l’intervento in guerra: e parlo anche dell’intervento in Kosovo con “soldatino” D’Alema, non solo l’ultima idiozia dell’attuale Governo.

    Fingono di darci completo potere decisionale sulle cose più urgenti ma quando perdono in modo schicciante le regionali se ne vedono bene di toglier baracca e burattini.

    Fa tutto parte die quest’orrendo gioco d’Immagine politica, non di sostanza. Basterebbero due cose: buon senso civile e un’opposizione con le palle. Se quella gente è là dove si trova (ambo le parti, ovvio!) si presume che ci sia chi si fida di loro e li consideri adatti a prendersi le responsabilità del caso.
    A quanto pare, visto che vengono continuamente a chiederci voti, pareri per poi sceglier quel che più comoda loro, non è così.

    Bisogna resettare tutto e fare in modo che in Parlamento non ci sia gentaglia che prende soldi e poltrone ma Persone davvero determinate al bene nostro e di tutti, indistintamente.
    Continuare a indire votazioni e referendum serve solo a spaccare il paese alla base, obbligandoci a dividerci in schieramenti, in modo sempre più aspro (e secondo me i bandieroni fascisti/comunisti allo stadio in Lazio-Livorno ne sono un esempio preoccupante…)

    Augh, me ha parlato!
    Bacioni Amour!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...