Biblioteche

Stamattina sveglia alle 6.00.
Mi lavo, mi vesto e alle sette meno un quarto sono fuori casa per ritrovarmi, alle 7.30 precise precise, in coda allo sportello dei prelievi del Galliera.
Il mio "cognatino" A. ed io ci siamo ritrovati seduti vicini vicini, mentre due infermiere dall’aria poco rassicurante ci trafiggevano il braccio. Alle 8.15, comunque, ero già fuori dall’ambulatorio, sorretta dalla mia mamie, gioiosamente preoccupata che io non svenissi ( e l’italiano in questa frase si è suicidato ).
Dopo una veloce colazione a base di the freddo e brioche alla marmellata, sono corsa all’ex-Convitto Colombo per seguire tre ore di lezione di francese. 
Incredibile, ma vero mi sono divertita. Su 14 persone ero l’unica a parlare francese ( e quindi che ci stavo a fare li ? )  quindi Didier, l’amorevole e fascinoso professore, mi ha fatto conversare tantissimo. Mi chiedeva sempre tutto, faceva risponder eme se glia ltri non sapevano, mi faceva spiegare IN FRANCESE (*_*) alcuni piccoli dettagli grammaticali.
Sono la migliore!!!!! ( si, lo so, sonoa nche antipatica).
Comunque, dopo queste tre entusiasmanti ore ( entusiasmanti picchè me medesima stessa è intervenuta durante tutta la lezione. Non mi era mai capitato prima ) sono corsa in Piazza Dante a fare altri esami e, finalmente, alle 13.00 ho potuto mettere qualche cosa sotto i denti.
Appurato che le mie condizioni di salute non sono più preoccupanti del solito ( e solo perchè non hanno esaminato le condizioni di salute mentale ) mi sono incamminata in quella che è la via di Genova che più mi piace, Via Garibaldi.  Peccato non essere riuscita a godermela. Ho incontrato più persone in 200 metri che in tutta la settimana, tra cui la mia cuginona Gigia che si è scusata tantissimo per essersi dimenticata del mio compleanno ( pessima ^_* ) e mi ha praticamente supplicato di non partire….quant’è dolce!
Tra una corsa e l’altra sono anche riuscita a mandare sms al mio Amour ( quelli sono immancabili *_* ), dopodichè ho cercato di capire il funzionamento della Biblioteca di Giurisprudenza.  Entro tutta gioiosa nell’edificio quando, dopo numerosi tentativi di farmi dare un’informazione, scopro che devo andare al DISU, un qualche cosa di ignoto che si trova poco più avanti. Cercando di non sbuffare troppo trovo il luogo, ma vengo intercettata e bloccata da un anziano portiere che mi chiede in quale sezione dovessi andare. Ovviamente, le tizie che mi avevano spedito lì si erano dimenticate di dirmelo, e siccome il palazzo è composto da otto piani…ecco, girarseli tutti non era proprio l’ideale. Ma, soprattutto, il prestito libri chiudeva a mezzogiorno ( oltre al fatto che c’era un’altra parte di questo DISU in un altro palazzo ancora ).
Alla fine, maledicendo l’ Università di Genova, mi sono diretta a prendere il trenino che mi ha riportato a casuccia a riposare e coccolare il braccio bucherellato.
Domattina mi tocca andare alla Biblioteca di Scienze della Comunicazione a Savona ( che poi è dove studio io ) alla ricerca di questo introvabile libro. Sociologia, ma quanto mi costi…e solo per tre miseri, inutili crediti!

Stasera Bologna – Milano…impegnatevi tutti a sperare che il Bologna vinca, poi vi farò un regalo se porterete fortuna

Listening: Broken – Seether feat Amy Lee

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...