Violenza in piscina

Premettendo che:

1. mi ritengo una persona tollerante (almeno in larga parte)
2. vado in picina, principalmente, per dimagrire
3. vado in piscina anche per rilassarsi.

Tenendo conto che, comunque, metto sempre in conto che in piscina ci sono mille persone nella propria corsia e, quindi, un pò di sopportazione e tolleranza ci vuole.
Io, onestamente, oggi proprio non ce l’ho fatta.

Entro alle 19 in vasca e, con gioia, mi accorgo che siamo solo cinque o sei, tutti giovani. Anzi, la più "vecchia" sarò stata io, nonchè l’unica donna (-.-). Ci metto meno di tre minuti per rendermi conto che tutti quei ragazzini (avranno avuto massimo sedici anni) sono tutto, fuorchè simpatici compagni di nuoto.
Al posto di nuotare, quelle sottospecie di truzzetti coi costumi a bermuda (ci chiameranno così, chi lo sa!) di marca e contromarca, fanno tutto tranne che nuotare. Affari loro, mi direte, se spendono soldi e poi stanno a chiacchierare a bordo vasca. E vi darei anche ragione, se non fosse che, invece di mettersi in un angolo e non disturbare i tre poveri cristi ( tra cui ME!) che cercavano di nuotare, passavano il loro tempoa  fare gli stupidi: si schizzavano, si inseguivano, giocavano con le tavolette picchiandosi, e picchiando chi aveva la sfortuna di passare accanto a loro in quel momento, lasciavano tavolette e altri attrezzi acquatici in mezzo alla vasca, senza riporli sul bordo.
Prima ho cercato di essere diplomatica e mi sono limitata ha spostare e portare al bordo tutte le cose galleggianti che mollavano in giro, poi gli ho lanciato sguardi assassini e, infine, ho lanciato (si, si, proprio lanciato) le tavolette e tutto il resto, un pò sulla loro testa, un pò fuori dal bordo.
Sono tollerante, no  ????
Sistemato qeusto dettaglio c’era ancora da verificare se il culo me lo toccavano per sbaglio ogni volta che passavo loro accanto o se lo facevano proprio apposta. Bene, alla terza mi sono fermata e gli è arrivata una sberla (forte quanto l’acqua lo potesse permettere) e un calcio in mezzo alle gambe, seguito da un paio di miei insulti non proprio carini, che li hanno seguiti finchè non mi hanno chiesto scusa con un " Eh, cosa vuoi che sia, si stava solo un pò scherzando….bella!"
A quel punto, i miei urli si sono triplicati (sono pacifica io *_*), supportati da quelli degli altri due poveri cristi che cercavano di nuotare in santa pace, finchè quelli non sono usciti dall’acqua.

Annunci

3 pensieri su “Violenza in piscina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...