Comportamenti infantili

Premetto che dovrei studiare per la verifica (che brutta parola) di marketing di domani, ma fondamentalmente non ne ho voglia.
Mi ha appena telefonato Matteo per sapere se stavo studiando e, se si, cosa stavo studiando. Questa la scusa ufficiale, la motivazione vera era sapere se ero ancora incazzata con lui.
Durante la lezione di inglese di oggi, infatti, si è allegramente comportato da bambino, continuando a tirarmi dolorosissimi pizzicotti sul braccio.
A niente è valso lamentarmi e dirgli di smetterla, ho dovuto insultarlo e smettere di parlargli perchè capisse che non stavo scherzando.
Poverino, alla fine è stato anche tenero. Io ho trovato millesettecento scuse diverse per uscire dopo di lui, dalle fotocopie da fare ad alcune cose fondamentali da dire a Simona, ma lui è rimasto lì ad aspettarmi per portarmi in macchina fino al capolinea del 53, ammetto che non me l’aspettavo.
Tra l’altro, gli si è pure rotta la portiera della macchina, così sono salita dietro e sembrava il mio chaffeur e io, che sono profondamente bastarda, continuavo  a chiamarlo Ambrogio e a chiedergli i Ferrero Rocher.

Alla fine, comunque, che mi telefonasse addirittura (dopo gli sms) non me l’aspettavo proprio! Forse si è pentito di avermi ridotto il braccio a un lividazzo nero. Male malissimo!

Annunci

10 pensieri su “Comportamenti infantili

  1. ma lo sa benissimo e si diverte anche :d
    cmq ti sembra un post da scrivere dopo l’1, quando di piu importante ci sono le streghe! io molto egocentrica (6)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...