La Haine

"La sai la storia di quello che è caduto da un palazzo di 50 piani?
Ad ogni piano continuava a dire: "fino a qui tutto bene" per farsi coraggio.
Ma il problema non è la caduta, è l’atterraggio. "

E’ questo il filo conduttore di La haine, film francese del 1995 sulla vita nelle banlieues.
Mathieu Kassowitz, il regista, ha creato un piccolo capolavoro, cui la versione italiana non rende omaggio.
Non rende omaggio perchè le voci sono troppo urlate, troppo esasperate. Va bene rendere la rabbia, l’odio, l’agitazione perenne dei giovani della citè, ma non vede perchè per renderlo bisogna per forza farli urlare, quando nell’originale francese parlano in maniera normalissima.
A parte questo, il film è decisamente da vedere, se interessa il genere.
Certo, non è "una passeggiata allo zoo", come recita la copertina della cassetta, ma sicuramente è una passeggiata in una giornata sui generis.
Un leggero filo di tensione percorre tutta l’ora e mezza del film, forse in qualche momento diventa un pò pesante, ma nell’insieme è decisamente godibile e coinvolgente.
Fino all’ultimo istante.

Annunci

2 pensieri su “La Haine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...