Savona-Genova-Roma-Milano-Genova

Rieccomi di ritorno dal mio fine settimana di fuoco.

Venerdì
Le discussioni dovevano iniziare alle 15.30, invece, complice il ritardo di un professore sono iniziate praticamente alle 17.
Per fortuna il clima è stato clemente e, nonostante la guancia gonfia del Vichingo, il tempo è passato abbastanza velocemente.
La discussione della tesi è andata anche bene, pensavo di incasinarmi di più. Peccato, però, per l’assenza di un paio di persone che avrei voluto lì, ma entrambe con motivazioni assolutamente scusabili.
Alle 20.30 festeggiamenti da Esco Pazzo, a Savona, con apertura regali ( i dvd della seconda stagione di Dark Angel *___________*) e tanta farinata.
Avremmo voluto proseguire la serata, ma eravamo praticamente tutti stanchi e, poi, la FdM ci ha regalato una delle sue imperdibili chicche…
Nel mettere il biglietto del parcheggio l’ha infilato al contrario, con volenza, bloccando la macchina e impedendo alla macchina della Geme di poter uscire; così siamo rimasti mezz’ora lì ad attendere l’arrivo dell’omino del parcheggio.
Tornate a casa, io e la Val abbiamo chiacchierato e riguardato foto e regali, andando a dormire intorno alle 4.00

Sabato
Sveglia alle 7.30 perchè alle 8.52 io avevo il treno per Roma.
Sosta al bar della stazione dove abbiamo mangiato una briochina, poi ognuna sul proprio treno.
Arrivo a Roma Termini alle 14.20, con solo 5 minuti di ritardo, sento Arok al telefono che mi spiega come raggiungere PizzaritoPastarito dove stavano mangiando tutti gli Speziali.
Arrivo, li trovo, saluto Leper, Arok e Kataclo (che proprio Speziale non è, ma comunque…) conosco Deirdre, Alshain, Helo, Milena, Lorraine e Patchanca (che pure lei Speziale non è, ma fa lo stesso…).
Prendiamo il caffè, ci salutiamo e con Arok, Lorraine e Helo andiamo a recuperare la macchina di Leper che, incrediBBile, esce dal parcheggio sotterraneo da sola. Questi ritrovati tecnologici mi lasciano sempre perplessa.
Ci perdiamo un pò per Roma, così riesco a vedere il Colosseo, ma riusciamo comunque a trovare la strada per il camping. Qui io ed Arok veniamo abbandonati dalle altre tre che, invece, se ne vanno alla riunione della Compagnia.
Il pomeriggio, così, passa tra chiacchiere e pettegolezzi vari all’ombra del bungalow perchè tra tutti e due non è che la notte prima avessimo dormito molto e avevamo voglia di riposare a letto.
Finalmente è l’ora del Raduno!
La cosa principale da notare è il freddo invernale che c’era, soprattutto visto che cenavamo all’aperto.
Per farla breve ho rivisto Neithy e Khristine (amorevoli *_*), Devak (ma non era così alto l’ultima volta u.u° , Alluminas, Samira e Feife (il playmaker Fefé, il playmaker xD).
Mentre passavo dal bagno ho anche avuto il paicere di scorgere l’abbuiata Hebe, spero la prossima volta di riuscire a scambiare quattro chiacchiere.
Post cena spettacolo del Laboratorio Teatrale (bravissima Helo) e, soprattutto, le danze! Danze che con i miei tacchettini non è che mi venissero proprio bene, ma me la sono cavata…soprattutto dopo aver bevuto due birre!

Domenica
Alle 4.30 ritorno in camping (non prima di aver ricordato a Klo che mi deve cercare un playmaker) e sistemazione nel bungalow di non so chi – amica di Leper, dove abbiamo fatto colazione a CubaLibre, patatine e freddo glaciale.
Alle 6.00 andiamo a dormire, ma non è che mi riesca troppo bene visto che il gelo ormai mi è penetrato nelle ossa; alle 10.00, perciò, sono già in piedi.
Alle 12.30 lasciamo il camping e ci trasferiamo a Termini dove Leper, Arok, Lorraine ed io pranziamo in un ristorante asiatico davvero molto buono. Bisognerà tornarci prima o poi.
Due ore dopo parte l’Eurostar che, in quattro ore e mezza, mi porterà a a Milano facendo solamente due fermate: Firenze e Bologna (*______*).
Peccato che in quel di Piacenza il treno si ferma per un guasto, accumulando 38 minuti di ritardo e permettendomi, così, di ottenere un rimborso del 50%.
A Milano mi recupera la Val che, dopo vari giri esplorativi, mi porta a mangiare la pizza in un ottimo locale in quel di Arese. Pizza molto buona e prezzi nemmeno troppo alti, per essere in un locale yeah di Arese.
Dopo cena restiamo svaccate sul divano, davanti a Sky, fino all’ 1.00 quando ci trasciniamo a letto.

Lunedì

Sveglia per le 10.00, mal di gola porco e bastardo che mi impedisce di deglutire e svaccamento sul divano davanti a Sky (che donne pigre *_*) fino all’ora di tornare a Milano per recuperare la Nina.
Recuperiamo la Nina, torniamo a  casa e cazzeggiamo in giardino con la sdraio super tecnologica (o.O) e con Scheggia fino all’ora di portarmi in stazione a Rho.
Così, dopo nemmeno 24h di permanenza a Milano me ne sono tornata a casa, più moribonda, ma più rilassata di prima.

Annunci

3 pensieri su “Savona-Genova-Roma-Milano-Genova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...