Running with scissors

Incuriosita dal nick che Chiara aveva su MSN poco tempo fa, mi sono informata su cosa fosse Running with scissors (o Correndo con le forbici in mano, in italiano) e mi sono procurata copia del film.
Copia del film che ho visto giusto oggi, tra un’insalata scondita e un caffè senza zucchero imposti dalla dieta.
Il film, tratto dall’omonima autobiografia di Augusten Burroughs e diretto dall’incredibile Ryan Murphy (Nip/Tuck), è interessante. Non bello. O meglio. Ha belle musiche, ha parecchie scene intense e, soprattutto, ha personaggi (e attori) che potrebbero dare molto. Ed è proprio in questa possibilità che sta la debolezza del film, l’aspetto che mi ha convinto meno.
Ogni personaggio resta lì, abbozzato, come a voler dire di più ma senza riuscirci e solamente quando entra in relazione col proagonista, forse, riesce ad esprimersi meglio.
Il film, però, mi ha convinto a leggere il libro, sperando  che (come suppongo che sia) sulla carta tutte le possibilità e le caratteristiche dei personaggi combacino perfettamente.

Annunci

5 pensieri su “Running with scissors

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...