Trasporti Pubblici

Vivo in Ile de France da qualche mese e alcune abitudini dei suoi abitanti mi lasciano ancora interdetta.
E’ risaputo, infatti, che i parigini corrono sempre: per prendere il treno e la metro, nonostante il mezzo seguente sia solo due minuti dopo, per andare al lavoro o per tornare a casa, per fare la spesa, per andare al cinema. Probabilmente è il loro modo di mantenersi in forma e risparmiare sulle costosissime palestre, ma questo non toglie che si vedano, spesso, anziani volare dalle scale travolti dalla folla dell’ora di punta senza che nessuno si fermi ad aiutare o, almeno, a domandare se tutto va bene.
Oltre a essere provetti marciatori, i parigini sono anche, e soprattutto, individualisti ed egocentrici. Sono ormai innumerevoli le volte in cui mi è capitato di vedere autisti e conduttori di treni ritardare di qualche secondo per aspettare tutti ed essere ringraziati con insulti e gestacci perché gli stanno facendo fare tardi. Alla persona che è stata aspettata. Io ogni volta resto di sasso e, per controbilanciare i parigini maleducati, da che sono qui sono diventata estremamente gentile. Saluto e ringrazio ogni volta che salgo, o scendo, da un mezzo pubblico.

Un’altra delle pratiche più diffuse su tram, treni e metro è il tenere aperte le porte del mezzo e impedirne la corretta chiusura, con cause di ritardi anche importanti. Per poi lamentarsi che i trasporti sono sempre in ritardo e li fanno arrivare tardi al lavoro. Venissero ogni tanto a fare i pendolari in Italia e provassero un po’ i nostri trasporti.
A Genova, la mattina,  per andare in centro c’è un treno ogni 10/15 minuti, possibilmente con ulteriori 5/10 minuti di ritardo. Tutte le mattine.
A Parigi, la mattina, c’è un treno ogni 2/3 minuti, per andare da dove sto io in centro, e uno ogni 5 minuti per andare da dove abito io al mio luogo di lavoro, dall’altra parte della regione.
Quindi che senso ha correre come dei disperati, infilarsi tutti nello stesso treno, bloccarne la partenza, quando subito dietro ne arriva un altro, puntualmente vuoto? Che poi è quello che di solito prendo io. 
La sera la stessa cosa, se quello che arriva è troppo pieno lascio ammassarcisi tutti come sardine in scatola e prendo quello successivo, mi siedo comodamente, apro il mio fedelissimo libro e arrivo rilassata 5 minuti dopo quello che ho lasciato partire pieno.

Infine, il terzo comportamento inspiegabile e che mi da oltremodo sui nervi è la gestione degli spazi sui mezzi pubblici. I parigini tendono a stare tutti davanti, accanto alle porte, lasciando ampi spazi vuoti nei corridoio e in fondo. Ora, sui treni questo comportamento è meno fastidioso perché ci sono tante porte per salire e, prima o poi, uno spazio lo si trova. Anche se continuo a chiedermi che gusto ci sia a restare tutti ammassati, puzzolenti e sudanti, quando due passi più in là c’è più spazio, ma evidentemente ameranno sentirsi vicini vicini.
Il problema sorge sugli autobus, soprattutto da quelli in cui si puo’ entrare solamente dal davanti, come quello che prendo io per andare e tornare dal lavoro (oltre al treno e al tram, ovviamente).
Mi è capitato più volte di vedere gente lasciata alla fermata perché impossibilitata a salire quando il bus era mezzo vuoto e riempito solamente nella parte tra l’ingresso e la porta d’uscita. La parte in fondo, invece, vuota e con perfino alcuni posti a sedere. Io ogni volta son costretta a farmi largo tra la massa a suon di spintoni e gomitate, l’unico vero modo per riuscire a sopravvivere all’ora di punta parigina.

Annunci

2 pensieri su “Trasporti Pubblici

  1. letto! ammazza sti parigini che carini! Mi sembran un po' milanesi a dirla tutta…(e io vengo da milano..). A me quello che mi fa rimaner basita qui (in svizzera9 è che invece la gente va lentissimo, lavora piano, parla piano, son davvero lenti, ma quando si tratta di prenderti il posto sul mezzo pubblico..azz: delle lepri!:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...