Focaccia salata

Domani inauguriamo l’appartamento nuovo (dopo solamente tre mesi dal trasferimento)  invitando tutti i vicini ad un aperitivo. Chissà se verrà davvero qualcuno o se ci ritroveremo io, l’uomo e il gatto soli e depressi?

Chi dice aperitivo dice cose buone da spizzicare come patatine, insalate di riso, olive, salame dolce (questo soprattutto perché è tipo l’unico dolce che so preparare), salumi e focacce varie. Ora la focaccia in Francia è, ovviamente, introvabile e quando la trovi è immangiabile perciò ho deciso che, siccome ne avevo voglia e avevo la ricetta di mia nonna, l’avrei fatta da me. Io. Cucinare la focaccia. Io che so giusto cuocere un piatto di pasta, ma non le uova. Io? Sì io.

Problema: nella ricetta della nonna c’è lo strutto. Come si dice strutto in francese? Parrebbe Saindoux. Io non lo sapevo fino a due ore fa, non ne sono ancora del tutto convinta e, comunque, non l’ho trovato al supermercato. Chissà se si trova lo strutto in Francia (non credo di averlo mai comprato neppure in Italia, ma son dettagli).
Come risolvere il problema? Chiamando la nonna ideatrice della ricetta, la quale non si ricorda di aver mai messo lo strutto e mi consiglia di metterci l’olio d’oliva. La quantità? A occhio.  Se ne metto troppo posso sempre aggiungere della farina, poi dell’olio, poi della farina, dell’olio, della farina…

In breve, ora l’impasto riposa sotto uno strofinaccio, ma l’aspetto è tutto fuorché invitante…soprattutto perché é rimasto un pò grumoso e colloso, mi sa che mi manca la mano impastatrice. Mi sono detta che, al massimo, una volta cotta ne assaggio un pezzettino e se è buona ma orrenda posso sempre aggiungerci due cipolle, due pomodorini o un pò di prosciutto per nascondere i difetti.
Per i genovesi: no, non è la ricetta della vera focaccia genovese, quella non mi azzarderei mai a provare a farla.

Annunci

3 pensieri su “Focaccia salata

  1. @Dressingfordinner: mangiabile è mangiabile, la prossima volta cambio un pò la ricetta per farla lievitare meglio.

    @Andrew: il problema è il forno a gas che fa un pò schifo e secondo me non è adatto a cuocere una vera focaccia…o la farinata che vorrei tanto provare a fare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...