I lavoretti dell’asilo

Stasera Blop mi ha chiesto : “Mamma, ma dove sono tutti i lavoretti che ho fatto all’asilo? Sulla mensola c’è solo il pupazzo di neve”.
Gli ho risposto che la barca in pasta di sale è al mare dalla nonna perché “una barca deve stare al mare” e che il calzino/omino rosa ripieno di carta è in uno scatolone per la casa nuova, ma spero non me lo chieda più perché non ho il coraggio di dirgli che li ho buttati via tutti.

D’altronde in quella classe sono molto prolifici e non passa settimana che non portino a casa qualcosa. Io se potessi mi terrei tutto, ma probabilmente poi toccherebbe a me uscire di casa (pero’ prima di buttarli li fotografo!) e visto che tra un mese e mezzo traslochiamo, era l’occasione per farlo.

 

Annunci

2 pensieri su “I lavoretti dell’asilo

  1. Ah. è un gran dilemma! Anche da noi fanno molti lavoretti, alcuni all’anno, e io che cavolo ci faccio? Poi Jan almeno si dimenticava che esistevano e io discretamente li facevo sparire, ma Joachim ci tiene tantissimo e se una cosa sparisce lo nota subito. Così io cerco di metterli in posti che non si notino, per farli poi sparire nel silenzio…
    Sai chi invece ha tenuto tutto? Mia suocera. Il risultato: qualunque casa in cui sta è piena di questa roba, che ormai è spazzatura. Maschere di DAS dipinte tutte tremolanti, sottopentola fatti di mollette di legno smontate, schifezze immani. “Oddio, suocera, che è sta cosa??!” “Ah, non so… deve averla fatta l’Uomo, o Cognata… boh.” “Ma buttala, dai, cacchio!” “Ah, eh, ma no, dai, tanto a chi dà fastidio?” AL MONDO.
    Mia mamma invece ha fatto sparire tutto, e per questo le sono molto, molto grata. Tra l’altro in modo tanto discreto che non ne ho alcun ricordo. Sai, quando si sta in 50 mq in 5 non c’è molta scelta… ma meglio così!

    • Io metto tutto in un ripiano dentro al mobile cosi, in teoria, non li vede pero’ se li ricorda lo stesso. Un po’ mi é dispiaciuto buttarli, ma adesso col trasloco era l’occasione anche perché ora sto teneri, poi appunto diventeranno schifezze. Mia mamma ha tenuto solo un uccellino in pasta di sale e qualche disegno, ma onestamente non mi ricordo che altre cose avessi fatto quindi non dev’essere stato un trauma.
      Adesso ho tenuto un pupazzo di neve in pasta di sale che è buffo, ma soprattutto che abbiamo iniziato a fare insieme durante la mattinata bimbi/genitori quindi lo trovo significativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...