Dilemmi natalizi

Blop: Dov’è papà?
Mamma: Al lavoro
Blop: Papà lavora sempre sempre sempre. Pero’ a Natale non lavora.
Mamma: A dire la verità, quest’anno lavora anche a Natale
Blop: Non è vero! Non si lavora a Natale
Mamma: Invece si, papà a volte lavora anche a Natale ed è per questo, visto che non c’è, che quest’anno andiamo a Genova da nonon.
Blop: Ah – attimo di pausa pensierosa – ma (Babbo)Natale mi troverà per portarmi il garage, vero?

E’ più triste per l’assenza del papà o per il rischio di non ricevere l’adorato garage che chiede e richiede da settembre?
Garage che, tra l’altro, è previsto riceva, ma che andando e tornando da Genova in treno non è fattibile portarselo dietro perché sicuro se ne accorge all’andata e ciao sorpresa, oltre all’ovvia scomodità. Avevo pensato di fargli la sorpresa una volta rientrati a casa, ma se non lo trova sotto l’albero genovese (si sa che  il Babbo Natale genovese è molto tirchio) farà una scenata pazzesca? O i miliardi di regali di tutto il parentado basteranno a distrarlo?

Annunci

Sapori italiani

Se contiamo l’Erasmus, il tirocinio MAE/CRUI e il soggiorno-studio in Irlanda, sono praticamente 12 anni che vivo all’estero. Di cui 8 stabilmente in Francia.
Ma cosa mi manca dell’Italia? Tutto e niente.
Nel senso che non sono di quegli italiani all’estero per cui solo la roba (e soprattutto il cibo!) made in Italy sono il meglio del meglio e, tutto il resto, fa schifo.
In Francia si trovano moltissime cose italiane, peccato che spesso si debba aprire un mutuo per poterle comprare. Poco tempo fa, per esempio, ha aperto un negozio italiano, tenuto da italiani, vicino al nido di BlopBlop e ho voluto comprare qualcosa per curiosità: 5€ il pacco di biscotti Mulino Bianco. Sono pazzi? Si, sono pazzi.

Quindi, cosa mi manca dei prodotti italiani?

  • i biscotti Mulino Bianco, ma anche Coop o altre marche. Ovviamente qua ci sono i biscotti, soprattutto simil Oro Saiwa o robe burrosissime. Pacchetti minuscoli che finiscono in tre secondi. Tutta la famiglia adora i biscotti italiani, perciò li importiamo al ritorno di ogni vacanza
  • il prosciutto tagliato sottile. In realtà, al supermercato adesso si trova, ma ho ancora l’orrore al ricordo delle fette di prosciutto spessissime che mi aveva tagliato il salumiere durante l’Erasmus
  • lo stracchino, ala l’unico formaggio che mangio
  • la focaccia, come ogni buon genovese che si rispetti
  • la granita all’amarena

Niente di fondamentale, insomma (anche se la focaccia…). In Francia ci sono ottimi prodotti e, se ogni tanto ho voglia di sapori più italiani, posso sempre spendere un po’ di più e comprarmi la bresaola e prosciutto crudo Montorsi al supermercato.

Serie TV 2016-2017

Settembre, tempo di inizi post vacanze.
C’e’ chi inizia la scuola (Blop), chi l’asilo (BlopBlop), chi rientra a lavorare (non io) e chi se ne resta a casa a guardare serie TV.
Cosa guarderò quest’anno?

Novità

Bull, stagione 1
Conviction, stagione 1
The Good Place, stagione 1
Prison Break, stagione 5

Rinnovi
Scorpion, stagione 3
Agents of Shield, stagione  4
Chicago PD, stagione  4
Chicago Med, stagione 2
Once Upon A Time, stagione 6
Elementary, stagione 5
Mid seasons

iZombie, stagione 3
The 100, stagione 4
Colony, stagione 2

Wishlist per i 3 anni di Blop

Il terzo anniversario di Blop si avvicina e le idee per i regali di compleanno scarseggiano. D’altronde in casa abbiamo sempre meno spazio e questo bambino ha gia’ di tutto, o quasi. Se chiediamo a lui ci risponde che vuole : tutto! perciò non e’ molto d’aiuto.
Ecco qua qualche idea che ho trovato dopo molte riflessioni.

  1. Dei Playmobil, soprattutto pirati.
    3241082. Uno scudo da pirata.
    314635
    3. Un gioco di carte a partire dai 3 anni “Au feu les pompiers” 
    3196554. Un puzzle tattile da 20 pezzi Janod.
    janod-puzzle-tactile-20-pieces--une-journee-au-zoo.138707-1

Queste sono le cose che sicuramente ricevera’, ma altre idee che abbiamo dato alla famiglia e agli amici sono: un set di puzzle dei Paw Patrols, dei dinosauri, dei giochi legati agli Octonauts, dei giochi per il bagno, un paio di libri sui perché e sui pirati, il gioco “Little cooperation” Djeco.

A cosa giochiamo? #7 –

51hcizulmdl

Pian pianino Blop si interessa sempre più ai giochi di società, ma ovviamente non possono durare troppo a lungo se no perde la concentrazione. E non possono essere troppo complicati perche’ se no perde la concentrazione.
La marca tedesca Haba ha, per fortuna, creato tutta una serie di giochi di società dedicati ai più piccoli in cui si deve collaborare e non vincere per forza.

In questo gioco, in particolare, si deve costruire il covone di fieno e aiutare il gallo a mettere a letto i cuccioli dei vari animali (gatti, conigli, mucche e pecore).
I vari pezzi sono allegri e colorati, il gallo e’ in legno, gli altri animali e la paglia in cartone spesso e il dado e’ bello grosso, adatto alle mani di un bambino.
La scatola e’ grande, ma non troppo, cosi’ non occupa troppo spazio e invoglia Blop a mettere in ordine dopo aver giocato, cosa non sempre possibile.

Eta: 2+
Marca: Haba
Serie: I miei primi giochi
Prezzo: 11€75