15 mesi

Causa stress da operazione, ho colpevolmente saltato qualche mesiversario di BlopBlop, cosi’ poi non saprò più rintracciare i suoi progressi.

A 15 mesi e qualche settimana, BlopBlop :

  • cammina e corre per tutta la casa, possibilmente inseguendo il fratello
  • mangia di tutto come un vero porcellino
  • ha sempre 8 denti
  • picchia suo fratello che, immancabilmente, si mette a piangere
  • é testardo come un mulo
  • capisce benissimo italiano e francese e risponde alle domande con un movimento della testa per dire si o no
  • ama ballare e trasportare cose per tutta la casa
  • sa eseguire richieste semplici (vai a tavola, vieni in bagno, porta questo a papà, …)
  • se vede che inizio a vestirmi per uscire va a prendre giacca e scarpe e me le porta
  • chiama tutti mamma, raramente papà

Il vocabolario migliora di giorno in giorno, ora sa dire:

  • mamma
  • papà
  • Maaa per Muffin
  • là (indicando col dito)
  • tiens per tieni
  • allo (portandosi la mano all’orecchio)
  • ciuciu per ciuccio (anche se Blop lo corregge dicendogli tetine)

Più altre parole varie ed eventuali che magari ripete una o due volte, ma non utilizza ancora quotidianamente.

10 mesi

A 10 mesi, BlopBlop si e’  fatto venire una mega bronchite che dura da tre settimane e che ha fatto annullare l’operazione prevista per lunedì.

A 10 mesi, BlopBlop gattona ovunque, si tira su in piedi, si rimette seduto, si sposta da un mobile all’altro tenendosi con una mano sola. Penso non tardera’ a camminare.

A 10 mesi, BlopBlop canta e balla come un vero artista. Gioca con tutti i giochi del fratello e adora inseguire Muffin per farle le coccole, chiamandola “Ga ga ga ga ga ta ta”.

A 10 mesi, BlopBlop e’ affascinato da tutto ciò che e’ tecnologico, soprattutto il mio telefono e il mio computer.

A 10 mesi, BlopBlop ha un sorriso adorabile e tenerissimo e me lo strapazzerei di coccole tutto il giorno.

 

9 mesi

A 9 mesi, BlopBlop non solo striscia per tutta la casa come un provetto marines, ma ha scoperto e perfezionato l’arte di mettersi in piedi aggrappandosi al divano, alle sedie o al tavolino del salotto.

A 9 mesi, BlopBlop tenta anche di gattonare, ma non gli riesce benissimo. O meglio, riuscirgli gli riesce, ma preferisce farlo solo dove non riesce a strisciare.

A 9 mesi, BlopBlop ha due bellissimi dentini con cui morde qualsiasi cosa gli capiti a tiro: pane, biscotti, mani e piedi della mamma, pezzi vari del fratello…

A 9 mesi, BlopBlop adora suo fratello e vorrebbe sempre giocare con lui. Una mattina l’ho trovato seduto per terra a guardare Blop che faceva il pagliaccio. Si divertiva talmente tanto che saltellava sul sedere ridendo e battendo le mani.

A 9 mesi, BlopBlop insegue Muffin ovunque per coccolarla e lancia gridolini di gioia quando la vede. Lei gli elargisce una parca considerazione, ma quando ne ha voglia si sdraia vicino a lui per farsi tirare i peli accarezzare.

A 9 mesi, BlopBlop e’ un vero chiacchierino. Non si capisce nulla e Blop ci chiede spesso “perche non sa parlare?”, ma ogni tanto ci delizia con dei mamma e papa’ che sembrano proprio delle parole e non semplici suoni ripetuti.

A 9 mesi, BlopBlop comincia a fare ciao con la manina, giocare a cucù e a fare bravo con le mani e a fare sempre nuovi progressi (più della media ha detto il pediatra ieri) per rassicurare la sua mamma che va tutto bene e non deve sentirsi in colpa per la buffa forma della testa.

A 9 mesi, BlopBlop e’ allegro e sorridente e adorabile anche se da un paio di settimane non dorme più bene come prima e si sveglia alle 4h per giocare e bere un po’ del buon latte della mamma, d’altronde tutti questi progressi fanno consumare un sacco di energie!

7 mesi

A 7 mesi, Blopblop cerca di seguire suo fratello dappertutto, ma con scarsi risultati. Si solleva sulle braccia e sbatte i piedini. A volte, se e’ particolarmente motivato, spinge sulle dita dei piedi e riesce ad avanzare di un millimetro. Pero’ e’ bravissimo a spostarsi in tondo.

A 7 mesi, BlopBlop ha capito che per attirare la nostra attenzione non serve parlare, ma basta un pugno sbattuto per terra/sul tavolo/… Ride come un matto, soprattutto quando suo fratello fa il buffone, ma altri versi gli interessano poco.

A 7 mesi, BlopBlop adora strappare i peli accarezzare Muffin e lei lo lascia fare, facendogli le fusa.

A 7 mesi, BlopBlop ha imparato a stare seduto e si diverte a giocare col piano in stoffa o con qualsiasi gioco di suo fratello, i suoi gli interessano molto meno, ovviamente.

A 7 mesi, e’ sempre il mio coccoloni sorridente, tranne quando non sono accanto a lui perche’ in quel caso piange disperato.

6 mesi

A 6 mesi, BlopBlop adora fare coccole alla mamma e sorridere al fratellone.

A 6 mesi, BlopBlop rotola di qua e di là come una pallina, passando dalla schiena alla pancia e dalla pancia alla schiena con una certa facilità.

A 6 mesi, BlopBlop adora giocare coi suoi giochini e afferrare tutto quello che gli capita tra le mani: pezzetti di carta, occhiali ed orecchini, telefoni, capelli… I suoi giochi preferiti? La giostrina da passeggino, piena di attività varie ed eventuali, i suoi doudou e Sophie la giraffa.

A 6 mesi, BlopBlop guarda pieno di ammirazione Blop, anche se a volte lo fa un po’ piangere.

A 6 mesi, BlopBlop ha una bella vocina squillante dai toni variabili e ci delizia con i suoi “aaah”, “areuh”, “agheu”, senza avere nessuna voglia di passare all’utilizzo delle consonanti.

A 6 mesi, BlopBlop è un vero golosone e se non lo limitassimo si mangerebbe anche il piatto.

A 6 mesi, BlopBlop adora guardare la gatta e tirarle il pelo accarezzarla teneramente e lei ha l’aria di aprezzarlo piu’ di quanto non apprezzasse Blop, forse perché è un po’ più calmo?

2 mesi con te

2 mesi
5,3 kg x 58 cm

Un bel cucciolotto adorato dal fratello maggiore che, orgogliosamente, dice a tutti essere il suo bebe.
Un amore debordante fatto di coccole, bacini e scambi di ciucci, nonostante il nostro disperato tentativo di evitare questi scambi di microbi.

A due mesi ti guardi intorno curioso, elargisci sorrisi a tutta la famiglia, adori restare un pochino nella sdraietta a osservare i sonaglietti e  tentare di toccarli. Soprattutto la stellina.
Non ti piace molto stare a pancia in giù, ma quando capita punti le mani e sollevi la testa. Cominci a trovare un certo ritmo notturno. Ti addormenti tra le 22h30 e le 23h e se sono fortunata dormi fino alle 5h. Altrimenti richiedi una poppata intorno alle 3h30, ma quando la mattina mi affaccio alla tua culletta e te mi guardi sorridendo, tutta la stanchezza passa in un attimo (o quasi).

A due mesi cominci ad esprimerti a suon di “aah”, “aeu” e “gh” e per fortuna che c’e’ tuo fratello a tradurci i tuoi pensieri, altrimenti come faremmo?

Siccome la testa a triangolo non ti bastava, hai deciso di non farti mancare un’ernia ombelicale. Per fortuna il pediatra ci ha rassicurato che dovrebbe rientrare da sola e che non porta complicazioni.

Muffi ha l’aria ancora più rassegnata dalla tua presenza, che da quella di tuo fratello, ma e’ anche molto più incuriosita. Spesso si avvicina per annusarti o si sdraia accanto a noi, facendo le fusa. L’altro giorno si e’ addirittura lasciata mettere i piedi in testa e sulla schiena. Forse pensava le stessi facendo un massaggio? In ogni caso, aveva l’aria di apprezzare.